Gran Tour dei castelli della Vallonia
1.590,00 €

DAL 23 AL 28 MAGGIO

ITINERARIO

Sabato 23 Maggio Varese – Malpensa – Beloeil - Mons
Ritrovo dei Signori Partecipanti a Varese Piazzale Alcide de Gasperi (Piazzale di fronte allo stadio Franco Ossola), oppure a Gallarate davanti alle Sorelle Ramonda, sistemazione su pullman riservato e partenza per l’aeroporto di Milano Malpensa. Disbrigo delle formalità aeroportuali ed imbarco sul volo per Bruxelles.
Arrivo, sistemazione su pullman riservato ed incontro con la guida. Pranzo libero.
Nel primo pomeriggio visita al Castello di Beloeil e il suo parco, un meraviglioso complesso edificato 8 secoli fa nella provincia di Hainaut in Vallonia, che per la sua magnificenza è chiamato “la Versailles del Belgio”. Il castello è proprietà dei principi di Ligne dal XIV secolo. Interamente ammobiliato, custodisce una ricca collezione di oggetti d’arte che spazia dal XV al XIX secolo, e possiede una celebre biblioteca contenente circa 20.000 volumi. Il suo giardino alla francese, che presenta armoniose alternanze d’acqua e piante, d’ombra e di luce, si estende su 25 ettari di superficie che potrete visitare con un piccolo treno turistico. Una severa manutenzione del giardino cerca di rispettare il disegno originale del 1664. Alle ore 17.00 circa, trasferimento a Mons e visita guidata della città. Questa meravigliosa città, si trova non lontano da Charleroi ed è, insieme alla città di Pilsen, la Capitale Europea della Cultura nel 2015. Il sensazionale centro storico medievale si sviluppa intorno alla meravigliosa Grand Place, dove si affaccia l’imponente edificio gotico dell’Hotel de Ville risalente al XV secolo. Di fronte al palazzo si trova la statua di una scimmia, che la tradizione vuole porti fortuna a che le accarezzi la testa. Il Beffroi di Mons risale al XVII secolo ed è l’unico campanile del Belgio costruito in stile barocco: alto 87 metri, la struttura vanta un carillon con 49 campane e domina la città dalla sommità di una collina. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento. 

Domenica 24 Maggio Mons/Corroy Le Chateau/Marcinelle 

Prima colazione in hotel. Trasferimento al Castello di Corroy Le Château e sua visita. Eretto verso il 1270 dal conte Philippe de Vianden, questo castello di pianura è uno dei migliori esempi d’architettura medievale in Belgio, e fortunatamente è rimasto praticamente intatto. Durante la sua lunga esistenza non è mai stato venduto, ma è sempre stato ereditato in linea diretta: attualmente è abitato dai marchesi di Trazegnies, discendenti del costruttore e successori delle famiglie Orbais, Brabant, Vianden, Sponheim, Bavière et Nassau. Il Castello di Corroy-le-Château presenta una pianta pentagonale con 4 torri d’angolo, e i suoi magnifici interni contengono decorazioni del XVIII e XIX secolo, oltre a numerose opere d’arte. La grande sala e la cappella possiedono un affascinante arredamento, che alterna rari marmi e bei dipinti. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita a Marcinelle, pochi chilometri a sud di Charleroi, il Bois du Cazier è una delle più importanti zone minerarie della Vallonia, e oggigiorno è anche un sito del Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. Il Bois du Cazier è una straordinaria e impedibile attrazione culturale, che testimonia l’epopea dello sviluppo e della produzione industriale in Belgio. Teatro di una grande tragedia avvenuta nel 1956 nella locale miniera di carbone, questo sito fa parte del Patrimonio UNESCO in Vallonia e propone un percorso museale e  didattico completo articolato su 3 diverse esposizioni. Partenza per Namur e dopo circa un’ora di viaggio arrivo e sistemazione in hotel nelle camere a Voi riservate. Cena e pernottamento in hotel. 

Lunedì 25 Maggio Dinant/Annevoie/Namur
Prima colazione in hotel e alle ore 09.00 partenza per Dinant e all’arrivo sua visita: casa di Monsieur M. Sax, Collegiata e salita alla Cittadella con la teleferica. Adagiata sulle rive del fiume Mosella ai piedi di imponenti colline che si ergono quasi verticali, la città di Dinant è nel suo insieme una vista sorprendente e mozzafiato. È una città inusuale non solo per il contesto naturale in cui è inserita ma anche per le attrazioni che offre. La fama turistica di Dinant è legata ad Alphonse Sax, inventore del sassofono, e alla birra Leffe, una delle birre d’abbazia più famose in tutto il mondo. Il primo viene ricordato da giganteschi sassofoni sparsi per la città, da un museo interattivo e da un paio di statue in bronzo; i cultori della birra potranno invece visitare il museo del marchio Leffe in un antico monastero e gustare tutti i tipi di Leffe che vengono oggi prodotti. Sistemazione su pullman riservato e trasferimento ad Annevoie. Arrivo e visita dei giardini d’Acqua, qui la maestosità del giardino in stile francese si mescola armoniosamente al romanticismo dello stile inglese e alla raffinatezza di quello italiano. Questo luogo saprà incantare la vostra dolce metà in ogni stagione, sia con gli splendidi fiori primaverili che con gli accesi colori autunnali. Tempo libero per il pranzo. Nel pomeriggio visita guidata della città di Namur, capitale della Vallonia. Strategicamente – e si potrebbe dire romanticamente – collocata sulla confluenza dei fiumi Mosa e Sambre, la città di Namur è ricca di storia e fascino. Dominato da una maestosa fortezza, testimonianza di oltre duemila anni di vicende militari e storiche, il pittoresco centro cittadino conserva tesori architettonici del passato e interessanti musei per tutti i gusti, dall’artigianato medievale alla pittura erotica dell’Ottocento passando per l’evoluzione dell’informatica. Non vi stancherete mai di passeggiare tra le caratteristiche vie ciottolate di Namur, ma se dovesse accadere potete riposarvi in una delle tante caffetterie con tavolini all’aperto oppure curiosare nei negozi di libri antiquariato. Rientro in hotel per la cena. Pernottamento. 

Martedì 26 Maggio Veves/Bouillon/Orval/Bouillon 

Prima colazione e sistemazione su pullman riservato. Partenza per il Castello di Vêves. Arrivo e visita del castello. Il Castello di Vêves a Celles, nella provincia di Namur, rappresenta un’importante testimonianza storica e un brillante esempio d’architettura militare. Nel secolo VIII questa fortezza era il feudo di Pipino II di Herstal (detto Pipino il Giovane). Nelle epoche successive fu dimora dei Signori di Beaufort (che la ricostruirono nel 1410) e dei loro discendenti, i Conti di Liedekerke Beaufort. Abbarbicato su un picco roccioso, il Castello di Vêves possiede 5 bellissime torri e una notevole galleria a graticcio del XVI secolo. Durante la vostra visita potrete scoprire tutto il fascino di un’atmosfera nobile e raffinata, evocata da mobili del XVIII secolo, rare porcellane, cimeli storici e quadri d’epoca. Da sempre abitato dalla stessa famiglia, il Castello di Vêves è oggi uno straordinario baluardo della memoria e del tempo. Trasferimento a Bouillon, all’arrivo e pranzo libero. Alle ore 14.00 visita del castello e spettacolo della Falconeria. Questo castello, con il suo dedalo di corridoi e le sue enormi sale con soffito a volta, è considerato come il più antico e interessante monumento dell’età feudale in Belgio. Le sue origini risalgono al secolo VIII e fu proprietà di Godefroid de Bouillon, ovvero Goffredo di Buglione, capo della Prima  Crociata del 1096 e Avvocato del Santo Sepolcro. La Fortezza di Bouillon sarà occupata militarmente fino al 1830, e durante le guerre di Luigi XIV subirà grandi lavori di ristrutturazione da parte del celebre architetto Vauban. Qui non vi attende solamente un millennio di storia e di architettura militare, ma anche uno straordinario spettacolo di falconeria, nobile arte dell’epoca medievale. Lo spettacolo ha luogo tutti i giorni da marzo a novembre nel cortile della fortezza e permette di ammirare il volo di aquile, falchi, civette, gufi e altri rapaci. Sistemazione su pullman riservato e partenza per Orval, all’arrivo visita dell’Abbazia. Fondata nel  1132, Notre-Dame d’Orval è una delle abbazie cistercensi più significative del Belgio. Annidata in una valle profonda, ospita ancora oggi una comunità monastica. La fontana, il rosone secolare ed il giardino di piante medicinali sono i punti forti della visita delle rovine, da completare con il museo allestito nelle cantine del XVIII secolo che consente di scoprire la storia del monastero, il plastico dell’abbazia costruita da Laurent Dewez, nonché la produzione pittorica del frate Abraham, famoso pittore nel XVIII secolo. L’abbazia fu ricostruita a partire dal 1926 sulle fondamenta del monastero distrutto durante la Rivoluzione Francese. Da non perdere Les Communs Abraham, un edificio ristrutturato dell’antica abbazia dove sono illustrati i segreti del “savoir-faire” brassicolo dei monaci trappisti, il cui risultato è la celebre birra di Orval. Partenza per Bouillon e sistemazione nella camera a Voi riservate in hotel. Cena e pernottamento. 

Mercoledì 27 Maggio Lavaux-Sainte-Anne/Liegi
Prima colazione in hotel. Trasferimento al Castello di Lavaux-Sainte-Anne e visita. Il Castello du Lavaux-Sainte-Anne, con i suoi tre musei e la sua zona paludosa, sorge in un grazioso villaggio della provincia di Namur. Un sontuoso castello di pianura della Vallonia vi attende nel villaggio di Lavaux-Sainte-Anne, situato a circa 16 km da Rochefort e 23 km dalla frontiera con la Francia. All’interno del castello poterete trovare 3 musei: La vita signorile nel XVII e XVIII secolo. La vita rurale nella Famenne dal XIX secolo all’inizio del XX. Il Museo della Natura: la natura nel corso delle 4 stagioni. Inoltre potrete gustare, nella birreria del castello la birra “Sainte Anne” con stuzzichini dolci e salati, comodamente seduti in terrazza, con vista sui giardini alla francese e sul castello. Alla fine della vostra visita vi consigliamo di visitare il negozio situato nell’area accoglienza, dove troverete molti prodotti legati alla visita del Castello di Lavaux-Sainte-Anne e della sua palude. Sistemazione su pullman riservato e partenza per Liegi. Arrivo e pranzo libero. Visita della città di Liegi. Sebbene sia una delle città più importanti del Belgio, Liegi (in francese Liège) non incanta a prima vista: va assaporata a fuoco lento. La prima impressione è quella di una città riservata e dai toni pacati, ma se evitate una gita mordi e fuggi e vi fermate un po’ di più scoprirete una città vivace e gioiosa. I suoi amichevoli abitanti amano divertirsi e mangiare bene e numerosi eventi durante tutto l’anno rallegrano le vie e le piazze della città. Città dai vari soprannomi (Città Ardente, Città dei Cento Campanili), amatissima dallo scrittore Georges Simenon che ne fece l’ambientazione ideale di molti suoi romanzi, questa gioviale località adagiata lungo il fiume Mosa è una meta perfetta per appassionati di storia e arte, buongustai, amanti delle passeggiate urbane e dei grandi mercati. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento. 

Giovedì 28 Maggio Val Dieu/Waterloo/Milano Malpensa/Varese
Prima colazione in hotel, partenza per l’Abbazia di Val Dieu. Pranzo libero. A seguire visita dell’Abbazia un luogo spirituale di accoglienza di pellegrini ma anche di viaggiatori alla ricerca del gusto di una buona birra della tradizione nel Pays de Herve. L’abbazia di Val Dieu è situata nella zona denominata Euregio Mosa-Reno, a 25 km da Liegi, Maastricht e Aquisgrana. Fondata nel XIII secolo è oggi gestita dalla Comunità Cristiana di Val Dieu. Trasferimento a Waterloo e all’arrivo e visita del sito della battaglia Memorial 1815. La Collina del  Leone, straordinario monumento situato sul campo della Battaglia di Waterloo, commemora il ferimento del principe d’Olanda Guglielmo II d’Orange. Questo gigantesco memoriale segna simbolicamente il luogo dove il 18 giugno 1815 fu colpito il principe d’Orange, che combattè nella coalizione europea contro Napoleone  Bonaparte, ed è anche un tributo dedicato al coraggio dell’esercito Olandese. Esso è formato da un colle artificiale alto oltre 40 m, sul quale si trova un enorme leone in ghisa del peso di 28 tonnellate, posizionato sopra un piedistallo. Il leone poggia una zampa su una sfera, simbolo di vittoria, mentre il suo volto guarda in direzione della Francia sconfitta. Dalla cima della Collina del Leone, raggiungibile salendo 226 gradini, si può godere di una vista eccezionale sul campo della Battaglia di Waterloo. Interrato ai piedi della collina troverete il Memoriale 1815, fantastico museo che tramite le più moderne tecnologie racconta e rievoca quell’epico scontro. Il muro che costeggia la scalinata del Memoriale 1815 è ricoperto con 24 stele commemoranti i reggimenti che hanno combattuto qui. Trasferimento all’aeroporto di Bruxelles per il rientro in Italia. Arrivo a Milano Malpensa, sistemazione su pullman riservato e rientro a Varese. 


DETTAGLI

LA QUOTA COMPRENDE:
-Trasferimento con pullman riservato a/r Varese/Malpensa.
-Volo in classe economica Milano/Bruxelles/Milano
-Tasse aeroportuali
-Bagaglio a mano da 7 kg ed in stiva da 20 kg per persona
-Pullman granturismo per tutta la durata del viaggio per il tour come indicato da programma in Belgio
-Sistemazione in hotel 3*** con trattamento di mezza pensione (cena escluse e prima colazione).
-Servizio guida turistica per le visite come indicate da programma.
-Assicurazione 

LA QUOTA NON COMPRENDE: 
-Prima colazione del 1° giorno, i pranzi e cena del 6° giorno.
-Visita guidate oltre a quelle espressamente indicate o visite serali.
-Trasferimenti serali in bus
-Biglietti di ingresso a Castelli, Monasteri, chiese, siti archeologici etc… oggetto di visita
-Extra di carattere personale
-Tutto quanto non espressamente indicato alla voce la quota comprende

Riserva ora il tuo posto

I campi contrassegnati con * sono obbligatori
1. Dati Anagrafici
*
*
*
*
*
2. Residenza
*
*
*
3. Recapiti
*
*
4. Dettagli
*
*

ALTRI TOURS

Iscriviti alla nostra newsletter

Informativa sull'uso dei cookies

Questo sito utilizza cookies di profilazione e di terze parti che consentono di migliorare i nostri servizi per l'utenza. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookies da parte di questo sito. Maggiori informazioni.
Accetto